Ricerca nel sito
Seguici su Twitter
martedì
set032013

Influencer Marketing: i nuovi VIP sono in rete

L’influencer Marketing è una branca del Marketing di recente sviluppo che deve la sua nascita all’esponenziale evoluzione e importanza dei Social Media. Il suo focus principale è la realizzazione di attività orientate agli influencer e attraverso gli influencer, per veicolare il messaggio al target finale.

Si compone di 3 obiettivi principali:

  • identificazione degli influencer rispetto all’universo di riferimento (brand, prodotto, evento);
  • rankizzazione degli influencer;
  • trasformazione degli influencer in brand ambassador.

La figura dell’influencer (utente del web che ama scrivere opinioni e pensieri di valore su un settore d’interesse), per definirsi tale, deve avere affinità con il brand e deve essere connessa al target che il brand vuole raggiungere per poter quindi generare brand awareness e azione.

L’influencer, per definizione, è in grado di influenzare il proprio pubblico poiché ha instaurato con esso un rapporto di fiducia. Questo fa sì che il pubblico sia molto ricettivo ai suoi messaggi e più incline a compiere azioni - per esempio l’acquisto di un prodotto.

Non bisogna però cadere nel banale errore di considerare gli influencer tutti uguali. Infatti, il secondo passo dopo averli individuati, è procedere con la loro rankizzazione. Tra gli influencer, ce ne sono certamente alcuni che possiedono un grado di influence maggiore che viene individuata attraverso la misurazione di parametri - Reach, Relevance e Resonance - che li rende più idonei a veicolare il messaggio e al raggiungimento degli obiettivi prefissati.  

Reach, Relevance e Resonance rappresentano gli indicatori di influence cruciali per rankizzare gli influencer:

  • Reach (portata): misura il grado di popolarità in relazione all’ampiezza del suo pubblico (presenza sui social network).
  • Relevance (rilevanza): si riferisce alla rilevanza del contenuto e all’interesse che riesce a produrre.
  • Resonance (risonanza): è la somma dei primi due ed è inerente al grado interazione (like, share, retweet, ...) che il contenuto ha generato. 

Il risultato finale di questi indicatori è uno score che permetterà di stilare una classifica dei maggiori influencer che saranno poi trasformati in brand ambassador, ovvero portavoce dei valori di un brand o prodotto, divenendo così mezzo di promozione e messaggio promozionale al contempo.

Ancora una volta la rete sovverte gli statement della comunicazione: la caccia all’influencer è aperta!

 

Myriam Palazzolo

PrintView Printer Friendly Version

EmailEmail Article to Friend

References (3)

References allow you to track sources for this article, as well as articles that were written in response to this article.
  • Response
    Response: Trick
    I found a great...
  • Response
    Response: Tutaj
    I found a great...
  • Response
    Influencer Marketing: i nuovi VIP sono in

Reader Comments

There are no comments for this journal entry. To create a new comment, use the form below.

PostPost a New Comment

Enter your information below to add a new comment.

My response is on my own website »
Author Email (optional):
Author URL (optional):
Post:
 
Some HTML allowed: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <code> <em> <i> <strike> <strong>
« Gli errori da evitare nel Social Media Marketing  | Main | Vine e i brand: le best practice per utilizzarlo al meglio »