Ricerca nel sito
Seguici su Twitter

Entries in lowes (1)

martedì
lug302013

Vine e i brand: le best practice per utilizzarlo al meglio

Due settimane fa vi abbiamo raccontato i comportamenti che i brand dovrebbero evitare per avere successo su Vine. Oggi concludiamo il discorso presentandovi alcune best practice di aziende che lo stanno utilizzando al meglio.

 Quello che funziona su Vine

  • Far vedere ai follower una piccola preview di prodotti, eventi etc.
    I 6 secondi di Vine si prestano molto bene a “far venire l’acquolina in bocca” ai follower: visualizzare in modo divertente e accattivante una piccola anteprima di un prodotto o il backstage di un evento in preparazione è uno dei modi migliori per attirare l’attenzione e stimolare l’engagement. Ne è un esempio People Magazine, che in questo Vine ha svelato una piccola parte del numero che i lettori avrebbero poi trovato in edicola.


 

  • Raccontare argomenti difficili o noiosi in modo divertente
    Utilizzare i video di Vine in chiave ludica è una strategia molto efficace per comunicare temi o argomenti che normalmente potrebbero interessare poco il grande pubblico. General Electric ha stabilito una forte presenza su Vine, realizzando video in grado di raccontare la complessità in modo semplice e divertente.  

 

  • Mostrare come potrebbero essere utilizzati i prodotti e pubblicare contenuti utili
    Far vedere ai propri follower come potrebbero essere utilizzati i prodotti offerti dall’azienda è uno dei modi migliori per coinvolgere le persone. Bacardi UK pubblica dei piccoli video “how-to” che spiegano come realizzare cocktail utilizzando il prodotto. 

 

Lowes, un’azienda di bricolage americana, pubblica regolarmente piccoli consigli utili per svolgere lavori in casa, fornendo contenuti utili ai suoi follower. 

 

  • Umanizzare il brand
    Utilizzare i social media per mostrare il volto umano di un brand aiuta l’azienda a costruire più facilmente conversazioni con le persone. Vine è un ottimo strumento per raggiungere questo obiettivo, come dimostrano i video di BuzzFeed e dei suoi dipendenti, alcuni a lavoro, altri impegnati in attività un po’ meno serie... 

 

Questi sono gli elementi che un brand dovrebbe tenere in considerazione per utilizzare con successo Vine. Conoscete altre strategie che funzionano? Fatecelo sapere nei commenti! 
Questo è l'ultimo post prima della pausa estiva, ci rivediamo a settembre con molte novità! 
Buone vacanze a tutti! 

 

Giorgio Massaro